top of page

GAËL GIRAUD ANCORA A LECCO PER PRESENTARE IL SUO NUOVO LIBRO

APPUNTAMENTO DA NON PERDERE, L'INCONTRO DEL 23 MAGGIO A LECCO, CON UN DIBATTITO SU "IL GUSTO DI CAMBIARE", IL NUOVO LIBRO CHE GIRAUD FIRMA CON IL FONDATORE DI SLOW FOOD CARLO PETRINI. NELLA SALA TICOZZI ALLE ORE 21

Per la nostra rubrica "appuntamenti da non perdere" consigliamo questo speciale incontro, con il gradito ritorno nella città lariana di Gaël Giraud che insieme a Carlo Petrini parlerà delle tematiche affrontate nel libro "Il gusto di cambiare", fresco fresco di stampa per i tipi di Slow Food Editore. Moderatore il direttore di Vita Stefano Arduini.

La transizione ecologica come via per la felicità: ecco già nel sottotitolo la chiave di lettura del volume, che porta anche l'imprimatur con la prefazione di Papa Francesco: "questo libro ha generato in me un sapore di speranza, di autenticità, di futuro".


Gaël Giraud e Carlo Petrini sono due intellettuali e attivisti con formazione, biografie e traiettorie di vita molto diverse. Da una parte il colto economista gesuita, esperto di questioni ambientali e docente alla Georgetown University di Washington. Dall’altra l’ex sessantottino agnostico, gastronomo noto in tutto il mondo. Da una parte l’inventore della formula della “transizione ecologica” che ha ispirato la Laudato si’ di papa Francesco; dall’altra l’ideatore di un brand planetario della sostenibilità come Slow Food e della rete mondiale di Terra Madre nel nome del buon cibo e del buon vivere.


Due personaggi chiave della nostra contemporaneità capaci di combinarsi in modo sorprendente nel disegnare un futuro nuovo, ma possibile e alla portata di tutti. La transizione verso una società più giusta e coesa in fondo non è niente di impossibile, concordano Giraud e Petrini. E soprattutto non si fonda nè su sacrifici, nè su privazioni. Tutt’altro: la storia mette le generazioni contemporanee di fronte alla possibilità di riempire di giustizia, senso e felicità le nostre vite. Non coglierla sarebbe ingiusto, in primis nei confronti di noi stessi nella doppia accezione di individui e di membri di una comunità più larga. E, soprattutto renderebbe più infelici noi, i nostri figli e le generazioni a venire.


Questo testo è in fondo un accorato appello all’azione comune. Due i punti di partenza: come scegliamo di nutrirci, come scegliamo di comportarci all’interno del sistema economicofinanziario. Che, insegnano Giraud e Petrini, sono le facce speculari della stessa medaglia. E forse della stessa rivoluzione culturale e sociale che va sotto il nome di transizione ecologica.

L'incontro si tiene martedì 23 maggio alle ore 21 presso la sala Ticozzi in via Ongania 4 a Lecco ed è inserito nel Festival della Sostenibilità 2023 del Comune di Lecco e nella Laudato Si Week 2023.

( cfr. anche il nostro post https://www.librisottosopra.com/post/appuntamenti-da-non-perdere-la-rivoluzione-dolce-di-giraud)


Di questi due eventi fa parte anche la proiezione del film "The letter: un messaggio per la nostra terra" che si terrà giovedì 25 maggio alle ore 21 nel cinema Aquilone in via Parini 16. Sarà in collegamento con il pubblico suor Alessandra Smerilli , Segretario per il Dicastero dello Sviluppo Umano Integrale. Moderatore don Walter Magnoni. Ingresso libero

177 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


Post: Blog2 Post
bottom of page