SAN VALENTINO E LA LETTURA:TRE LIBRI DIVERSI, UN SOLO CUORE

Aggiornamento: 21 feb 2021


Un po’ d’amore per il giorno di San Valentino, anche da noi di Librisottosopra di Monica.

Propongo tre libri, per tre dimensioni diverse, quindi diversissimi tra loro. A voi la scelta.




“Tutto a posto tranne l’amore”, di Anna Premoli, Newton Compton Editore, uscito da pochissimo, una storia moderna, un divorzio inaspettato per il protagonista, ma forse il suo matrimonio non è del tutto finito.

L’autrice è considerata la regina del romance italiano, in classifica per oltre quattrocento settimane, vincitrice del premio Bancarella con il suo primo romanzo, “Ti prego lasciati odiare”, tradotto in dodici paesi.

Le sue lettrici la amano, e lei ama scrivere queste storie in cui romanticismo e ironia si coniugano a moderne tematiche di coppia.







Il secondo è “Il ballo delle pazze”, di Victoria Mas, E/O Edizioni, ambientato nella Parigi di fine ‘800.

Sempre l’amore al centro, non quello coniugale, ma l’affetto delle relazioni in un contesto difficile, l’ospedale/manicomio femminile della Salpetrière.

Il ballo che dà il titolo al romanzo era quello che in Quaresima i cittadini della Parigi bene organizzavano alla Salpetrière per incontrare le degenti.

Corretta l’ambientazione storica, che fa rivivere il nosocomio parigino in cui le malate erano curate in modo più moderno, secondo le indicazioni del grande Charcot, con l’ipnosi. Esse però erano comunque soggette ad una visione maschile dell’esistenza, poco incline a concepire la vera dimensione della femminilità. Il ballo, cui le protagoniste parteciperanno, sarà l’occasione per porre un nuovo confine tra follia e normalità.

Victoria Mas, l’autrice, arriva dal mondo della scrittura del cinema, ed è al suo primo romanzo. Il libro, recentissimo e già capace di far parlare di sé, diventerà presto un film, con la regia di Mélanie Laurent.



Il terzo , “Maestre d’amore”, di Nadia Fusini, Einaudi, un saggio sulle grandi figure femminili che Shakespeare ha creato per l’amore

Un libro profondo ed originale, come la sua autrice.

Nadia Fusini è infatti una grande studiosa di letteratura inglese e comparata, attenta conoscitrice e traduttrice di Virginia Woolf, dirige tra l’altro presso Feltrinelli la collana di traduzioni shakespeariane.

Esce ora con questa opera in cui fa emergere le figure di Giulietta, Ofelia, Desdemona, Cleopatra, la Bisbetica, in una rilettura moderna dell’amore secondo Shakespeare.


271 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti