GIALLISSIMI 2 DI FINE ESTATE, TRE STORIE SUPER DA NON PERDERE

Aggiornamento: 18 ago 2021


Ecco un'altra serie di gialli mozzafiato. Sempre originali, come quelli del primo post che ho pubblicato per "Gialloestate", sempre con quei dettagli nella trama, nello stile, nel contenuto, che fanno un pò la differenza.

Per questa puntata di fine estate ho scelto tre gialli recenti, ma bellissimi, già approvati anche da "lettori esperti".

Vi propongo tre ambienti diversi, tre atmosfere tutte da vivere nella pagina, tre percorsi da seguire con tutto ciò che risveglia la voglia di leggere.


"Le tre vedove", di Cate Qinn, Einaudi, maggio 2021.

Tre vedove, Rachel, Tina e Emily. Tre donne, tre storie diverse, ma un contatto forte, lo stesso uomo, morto in circostanze misteriose. A che titolo potrebbe essere coinvolta nel suo assassinio ciascuna di loro? Cosa le lega davvero? Una storia tutta da scoprire, già nel cuore di molti lettori di questa strana estate.


"Regina rossa", di Juan Gomez Jurado , Fazi editore, luglio 2021.

Regina rossa è il nome di un programma di polizia, creato in Spagna, dedicato alla cattura di criminali di alto profilo che si nascondono in Europa, ma continuano i loro sporchi traffici.

A risolvere un complicato intrigo un personaggio amatissimo in Spagna, Antonia Scott, mossa solo dalla sua intelligenza e dalla voglia di catturare chi si muove indisturbato nel crimine. Non è infatti un detective, non ha un ruolo in polizia: ama la verità e per essa si batte.

E' considerata la nuova regina del thriller spagnolo e il libro è il primo di una trilogia già famosissima in Spagna. Da gustare, per gli amanti del giallo fatto così.


"Ninfee nere", di Michel Bussi,

Ambientato in un piccolo borgo della Normandia, Giverny, questo romanzo - giallo si collega idealmente al quadro impressionista Ninfee Nere, dipinto dal pittore Claude Monet. Che fine hanno fatto le sue tele? Qualcuno le ha rubate? Cosa si cela dietro alla ricerca del quadro che il grande pittore dipinse , si dice, prima di morire?

Tra il giallo ed il romanzo, questo libro è costruito come un labirinto, un gioco di specchi in cui il lettore esperto dovrà stare attento a non perdersi, in un'accattivante ricerca che vede impegnato l'ispettore Sérénac, certo, ma proprio chi legge. Colpi di scena, personaggi enigmatici, finale inaspettato. Bello.









241 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti