LA FESTA DELLA MAMMA NELLE PAGINE E NEI LIBRI PIU' BELLI


FESTA DELLA MAMMA 9 MAGGIO 2021

La Festa della Mamma si festeggia quest'anno domenica 9 Maggio. La ricorrenza cade sempre la seconda domenica del mese delle rose, dell'amore, del sole caldo che abbraccia.

Questa festa ha una storia, anche nel passato, ma venne ufficializzata dal presidente degli Stati Uniti Wilson nel 1914.

In Italia fu introdotta nel 1957 da don Otello Migliorisi, un sacerdote della diocesi di Assisi.

Nell'antichità i greci festeggiavano Rea, madre di tutti gli dei, mentre i romani Cibele, simbolo della natura e di tutte le madri.

E' dal "Mother's day" che la festività acquista in America un nuovo significato: con la "Mother's day Proclamation" nel 1870 l'americana Julia Ward Howe volle esortare tutte le madri ad impegnarsi attivamente nel cammino di riunificazione degli stati.

Agli inizi del novecento sempre in America la figlia di Ann Reeves Jarvis, Anna Jarvis continua l'opera della madre (che si era battuta alla fine della guerra civile per costruire un percorso di amicizia tra le madri di sudisti e nordisti favorendone l'incontro), ideando e realizzando incontri di diverso tipo dedicati specificamente alle madri, sostenendone la figura, l'importanza del ruolo, la bellezza e la forza.

Da qui ai giorni nostri il passo è breve.

Anche ora ricordiamo in questo evento la mamma, l'affetto e l'amore materno, la donna che da' la vita.

In questa occasione si propongono tanti regali, ma un buon libro è sempre il regalo giusto.

Noi di librisottosopra.com ne abbiamo letti alcuni e ve li proponiamo.



Cominciamo con un classico, "Mia madre", di Doris Lessing pubblicato da Boringhieri nel 1988.

Doris Lessing, scrittrice sudafricana, premio Nobel per la Letteratura nel 2007, racconta in questo libro di sua madre, inglese e vittoriana e del suo rapporto complicato con la figlia. Con uno stile personale, ricco di ricordi e riflessioni, la grande scrittrice affronta il tema della maternità con tutta la sua capacità di condizionare ed influenzare la crescita e l'educazione. Un tema sempre attuale, per un libro che ancora oggi presenta, oltre alla bellezza, spunti di lettura di grande interesse.





"Quando tornerò ", di Marco Balzano, Einaudi. Recentissimo, uscito nel marzo di quest'anno, il libro di Marco Bolzano è già molto noto . La storia è davvero bella, e parla di Daniela, che deve lasciare la Romania e recarsi a Milano, dove farà la badante. Nelle sue intenzioni avrebbe dovuto stare lontana da casa quel tanto che potesse bastare a guadagnare i soldi necessari a far ripartire la famiglia con il piede giusto, ma poi succede qualcosa. I rientri sono sempre più radi, sino a quando cessano. Per lei inizia una nuova vita, che le spezza dentro qualcosa. Inizia uno sdoppiamento lacerante: si prende cura degli altri, mentre i suoi figli sono a casa, lontani, soli ed odiano lei e quella distanza che li separa.

Definito "la storia di chi parte e di chi resta" , questo romanzo affronta il tema a volte lasciato in secondo piano delle famiglie dei migranti.





"Una madre lo sa" di Concita De Gregorio, Einaudi 2016. Tutte le ombre dell'amor perfetto, questo il sottotitolo che mette già all'attenzione del lettore il punto di vista che l'autrice, giornalista e scrittrice, ha voluto porre per presentare queste venti storie vere e note di madri ( come quella di Valentina Vezzali o delle madri di Plaza de Mayo). Un'ampia scelta di sfumature in cui ci si può ritrovare o confrontare, tra errori e punti di forza, per capire meglio il grande tema della maternità.




"lettere da Whalestoe", di Mark Z. Danielewsy, 66thand2end editore, 2021. Un altro libro molto recente, di grande originalità. Si tratta di una serie di lettere scritte da una madre al figlio. La donna trascorre gli ultimi anni della sua vita, dal 1982 al 1989 , in un ospedale psichiatrico in Ohio e da lì l'autore immagina che la protagonista scriva al figlio. Con uno stile terso e profondo queste lettere commoventi e piene d'amore mostrano il percorso della madre, geniale ma costretta ad un progressivo declino psichico, che mai dimentica l'amore e resta sempre collegata in qualche modo al figlio.

Il libro è una ideale continuazione del capolavoro di Danielewsky, "Casa di foglie", amatissimo dai fans di questo autore. Per coloro che amano il genere.




"L'asciugona. Cronache di gravidrammi e altalene emozionali", di Lodovica Comello, di Sperling e Kupfer, 2021.

Se volete leggere un libro per la Festa della mamma o regalarlo, ma non volete le classiche storie strappalacrime o le analisi più dotte sulla maternità , ecco ciò che fa per voi. Nato dalla penna e dall'esperienza di Lodovica Comello, "Asciugona" di professione ( termine milanese usato per indicare soggetti di genere femminile che parlano fino allo sfinimento), questo libro racconta della gravidanza e della vita da neo-mamma dell'autrice, piena di gravidrammi, pianti, risate, storie ed altalene ormonali. Frizzante, autoironico, ma divertente e capace di toccare con leggerezza le paure e le incertezze di chi si affronta oggi questo grande passo, il libro sta piacendo molto, soprattutto alle lettrici ed ai lettori adulti/giovani. (M.M.)

















230 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti