LIBRI IN GIALLO: DAL LEGAL THRILLER ALLA SPY STORY, LE INDAGINI CHE CI APPASSIONANO

Aggiornamento: 25 lug 2021


A grande richiesta propongo anche sul blog la lista dei gialli che ho consigliato per la puntata "Libri in giallo" andata in onda su leccofm lunedì 19 luglio. Con la brava Barbara Garavaglia abbiamo chiacchierato di libri gialli, vizi e virtù di un genere che piace sempre e che un pò tutti ci riserviamo per una comoda e tranquilla lettura estiva.

Tranquilla, perché magari sotto l'ombrellone, ma troppo lenta no. Il giallo piace vivace, mosso, arricchito da un'indagine che si scopre man mano, con la psicologia di detective e assassino messe in luce da una mano sapiente, in grado di appassionarci. Dal ritmo più regolare del giallo classico, alla corsa veloce della spy story o dei nuovi gialli d'azione, il poliziesco non finisce mai di attrarre i suoi infiniti lettori.

Noi di librisottosopra.com abbiamo letto per voi alcune nuove uscite e alcuni libri classici, che ho poi presentato nel video che puoi vedere sotto.





L'idea, che è piaciuta molto, è stata quella di offrire una carrellata di proposte differenti, alternando due novità ad un classico, meno noto dei soliti che potete trovare in qualunque elenco di libri gialli.

Per le novità ho proposto "Il diritto dei lupi", di Stefano De Bellis e Edgardo Fiorillo, Einaudi. Ambientato nell'antica Roma, con un giovane Cicerone come protagonista, il giallo si sviluppa su due piani, che non vi svelo ora. Due storie che si intrecciano in modo vivace e con ritmo acceso, sullo sfondo le lotte intestine per il potere da accaparrarsi sulla capitale del mondo, tra denaro, vizio e politica. Godibile per chi conosce la storia, ma leggibilissimo da tutti.

Recentissimo anche "I sette killer dello Shinkansen", uscito a giugno di quest'anno per Einaudi, di Isaka Kotaro, una storia di ritmo serrato che si svolge principalmente su un treno ad alta velocità della linea giapponese Shinkansen, i famosi treni proiettile, 320 km all'ora, su cui vengono a trovarsi sette assassini, i sette killer appunto che danno vita a sette vicende separate, ma poi unite tra loro. per chi ama il brivido e la velocità, ma anche divertente.

il classico di questa prima trance delle nostre proposte è il re della spy story, Il grande John Le Carré, di cui proponiamo un libro meno noto ma bellissimo , "Il giardiniere tenace", Mondadori, 2001, una indagine che parte dall'assassinio di Tessa, giovane e bella moglie di un diplomatico inglese, Justin Quayle, ed arriva a mettere in luce una cospirazione collegata ad illegali sperimentazioni di farmaci sulla popolazione africana ( alle spalle una storia di cronaca gidiziaria vera, il "contenzioso di Kano"). Justin non crede alla facile modalità con cui le autorità Keniote liquidano l'omicidio della moglie, cioè motivazioni passionali, e con la stessa tenacia con cui vive la sua passione per le piante cercherà di trovare gli assassini della moglie e la verità. Bello il libro e bello il film da cui è stato tratto, uscito in Italia nel 2005 con il titolo "La cospirazione", con Ralph Flenner e Rachel Weisz.


Per la seconda trance della puntata abbiamo invece queste due novità. "Vecchie conoscenze", di Antonio Manzini, uscito per Sellerio a giugno di quest'anno. Creatore del famoso ed amatissimo commissario Rocco Schiavone, in questo libro Manzini fa lavorare il suo personaggio sull'omicidio di una docente di storia dell'arte. Le vecchie conoscenze che emergono nella storia della professoressa fanno ricordare in qualche modo anche a Rocco Schiavone le proprie ed il giallo si muove così su due piani, con la grande bravura dello scrittore, che ci porta a scoprire la verità e a conoscere sempre più i risvolti della psicologia del suo commissario.

Gli amanti del giallo classico, potranno invece apprezzare la serie ideata da Cocco e Magella, ambientata su Lago di Como. Abbiamo letto per voi "Morte a Bellagio" e "Ombre sul lago", con la protagonista commissario Stefania Valenti.

Il lago appunto, le montagne, i tramonti, i paesaggi della natura ancora incontaminata di questo territorio fanno da sfondo a due vicende interessanti e coinvolgenti, in cui Stefania mette tutta la sua capacità per giungere alla soluzione dei casi che le si presentano, trovando la verità da indizi spesso contraddittori.

Il classico di questa trance è in realtà un libro uscito nel 2006. "Morte in maschera", di Jean Francois Parot, Tea edizioni. Davvero carina questa storia che si svolge nella Parigi del 1761 , con le inchieste di Nicholas Le Floch, commissario di Luigi XV. Il fortunato personaggio ideato da Parot, diplomatico di carriera e grande conoscitore della storia francese del XVIII secolo, è diventato anche il protagonista di una serie televisiva su France 2. La caratteristica di questi gialli è proprio l'accuratezza storica, unita però ad azione e mistero che ne fanno una lettura davvero piacevole.

















212 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti