WONDER E' SEMPRE WONDER

Aggiornamento: 22 feb 2021



RECENSIONE OFFERTA DA GIORGIA

Non è nuovo, ma è sempre bellissimo, sia da leggere, parliamo del libro, sia da guardare, e qui parliamo del film. Eh, sì, Wonder resta anche dopo qualche anno un’opera notevole, non invecchia e non si spegne la sua capacità di stupire. Fin da quando nel 2012, lo ideò la sua creatrice, la scrittrice americana Raquel Jaramillo, nota a tutti con lo pseudonimo R. J. Palacio.


Il libro affronta un argomento che piace molto a noi ragazzi, è lo stupefacente ed emozionante racconto di un ragazzino che trova il suo posto nel mondo!

Auggie è un ragazzo come tutti noi, ma con una faccia un po’ strana, che viene definita straordinaria!

È nato con il volto deforme, cresce protetto dalla sua famiglia per i primi dieci anni della sua vita, ma poi deve affrontare la scuola per la prima volta.

Essendo straordinario è diverso dagli altri studenti, chi gli siederà vicino?

Riuscirà Auggie a convincere i suoi compagni che è come loro, nonostante le apparenze?

Leggilo per scoprirlo!!


La storia narrata nel film, uscito in America alla fine del 2017, è uguale a quella del libro.

Nel film non vi sono i punti di vista espressi nei capitoli direttamente dai personaggi, come nel libro, ma gli attori sanno interpretare benissimo ciò che l’autrice voleva comunicare.

L’unica vera differenza tra il film e il libro è Auggie, secondo me. Nel libro viene descritto dall’autore in modo particolarmente severo. Nel film invece è meno caricata la sua diversità, forse per renderla più condivisibile anche dai bambini.

Personalmente ho guardato il film e ho anche letto il libro! Mi sono piaciuti molto entrambi.

Mi è piaciuto perché la scrittrice R.J. Palaccio è stata molto abile, dando anche a noi ragazzi la possibilità di immaginare ciò che vi si legge.

Lo consiglio a tutte le età perché tratta un argomento serio rendendolo delicato e comprensibile.

Leggetelo, merita!




253 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti